Info Gallipoli > La gastronomia tipica gallipolina

Gallipoli, tintarella, divertimento, mare ma anche buone pietanze da gustare!
Eh già, Gallipoli è una cittadina che a differenza degli altri luoghi salentini in cui si gusta più che altro prodotti semplici come la “pasta fatta in casa”, le polpette al sugo, le cicorie selvatiche, propone piatti a base di pesce.

Un tipico prodotto è la “scapece”. Ingrediente principale di questo piatto sono piccoli pesci che in dialetto gallipolino si chiamano “pupiddhi”, fritti e marinati in appositi recipienti detti “calette” con aceto e zafferano. La scapece alla gallipolina è acquistabile per strada nelle bancarelle, ma la si può preparare da sé, nella propria abitazione.

Ingredienti Procedimento
Infarinare il pesce e friggerlo in abbondante olio fino a quando non si sia del tutto dorato. Scolare il pesce e salarlo. In un recipiente sciogliere lo zafferano nell’aceto e versare tale composto sulla mollica. Lasciare riposare per qualche minuto.
In un recipiente alto disporre uno strato di mollica imbevuta di aceto e zafferano, poi uno strato di pesce fritto e continuare così facendo fino a esaurimento degli ingredienti.
Lasciare la scapace a marinare per almeno 24 ore.

La scapece può essere servita come antipasto e ha un lungo tempo di conservazione.

Altro piatto tipico è “ lu purpu alla gallipolina”, la cui ricetta è:

Ingredienti: Preparazione
Mettere un una padella con bordo alto, l’olio e il polpo tagliato a pezzi grossi. Aggiungere le cipolle tagliate in modo grossolano, l’origano e l’alloro, l’aglio e l’aceto. Cuocere a fiamma dolce con il coperchio. Il polpo impiega per cuocersi circa un’ora- un’ora e mezza.

È possibile gustare i prodotti gallipolini, nei diversi locali presenti nel centro storico. Per esempio nella Trattoria Scoglio delle sirene vengono serviti piatti delicati come i tagliolini con polpa di granchio adagiati proprio nel guscio del granchio o le cozze di mare al gorgonzola, oppure la Trattoria Grotta Marinara” dove il pesce servito è sempre fresco.

Concedetevi, almeno per un giorno, un buon pranzo composto dai veri tipici piatti di Gallipoli. Ne varrà la pena!